Archivi tag: trump

Braccio di ferro con gli Usa senza il regno unito e la russia

 – G7: FIGURA PESSIMA IN CASA NOSTRA –

Trump rideva a Taormina, c’erano documenti da firmare pronti da un anno con le diplomazie al lavoro giorno e notte, con i delicati equilibri da rispettare e ci siamo ritrovati, in casa, Gentiloni con un pugno di mosche e l’Europa rappresentata nella rabbia della Merkel, priva della forza necessaria per incidere.
Eppure sembra chiaro che se si vuole stare al tavolo a fare a braccio di ferro bisogna essere quanto meno della stessa categoria di peso. L’Unione Europea si sta indebolendo, minata nel mediterraneo da una crisi infinita, schiacciata finanziariamente da un Euro senza freni che avvantaggia, contro ogni logica e contro i trattati stessi, i paesi del Nord, priva del futuro sostegno del Regno Unito (e del Commonwealth) che, anzi, diventa un competitore in costanza di CETA (altra genialata appena ratificata) in grado d’incunearsi agevolmente nell’asfittica economia di noialtri. Privi dell’alleanza anzi in aperta ostilità con la Russia pretendiamo di mettere sugli attenti gli Stati Uniti d’America?
Ma su, era uno scherzo e quel buontempone di Trump giustamente si è messo a ridere mentre faceva barchettine ed aereoplanini con i fogli da firmare e mentre concedevamo al Canada le chiavi di casa col CETA.

Annunci

Inizia tutto con una battuta come quella che “si dovrebbe levare il voto agli ignoranti”

In America la stampa che non aveva saputo capire ed interpretare quella realtà complessa ridotta ad un confronto a due avrebbe potuto fare un mea culpa.
Invece no.
Si arriva a proporre la “Patente per votare”, per carità la si chiami battuta provocatoria quella che riporta Il Post sul voto agli “ignoranti” in Italia. Una battuta che impazza sui social nelle pagine democrat più chic e trendy, se ne discute certamente agli apericena raffinati e nei locali giusti.

Ecco ci sono state generazioni di combattenti, di filosofi, di luminari del diritto che si sono battuti perchè la libertà non fosse solo una battuta, ma una conquista, però senza scomodarli mi per spiegare l’idea per la quale la libertà ed i diritti sono cose preziose ma molto fragili voglio usare un esempio a fumetti.

colosso-monologo-sulla-discriminazione-razzismo