10 anni di balle sulla crisi

Economisti, governi, politici esperti e sondaggisti vedevano sempre la luce in fondo al tunnel. Ebbene delle due l’una: o non ci hanno capito nulla o ci hanno preso in giro.

Su tutte la domanda: Valeva la pena essere pessimisti, procedere a “salvare” il sistema finanziario drogato da prodotti quasi alchemici come i subprime od i derivati detti swap, separando risparmio e speculazioni almeno nelle banche? Perchè il paradosso di oggi, nell’anniversario del crollo delle borse del 2007 è proprio che Wall Street sia ai massimi e che il valore mondiale del capitale flottante nel sistema delle borse sia divenuto superiore all’intero Pil mondiale che rappresenta i valori di arte, brevetti, immobili, industrie, lavoro, produzione, spese governative, sanitarie, culturali, scientifiche, militari e persino gli interventi per fronteggiare catastrofi come terremoti ed incendi ed i programmi spaziali.  Ditemi se non vi pare una bolla speculativa invece di un’economia sana.

Intanto in forza di questa nuova situazione la conseguente politica quasi di guerra che ha creato condizioni straordinarie qui in Italia, tra governi scelti tra non eletti, dotati di un’agenda diversa da quella proposta ai cittadini dalle forze politiche, abbiamo letteralmente smantellato in modo tecnico e scientifico il sistema dei tribunali con la concentrazione dei circondari e la soppressione di tantissime sedi allontanando fisicamente la giustizia dai cittadini, abbiamo schiacciato la scuola in maniera pesante ed imposto pratiche sanitarie per potervi accedere creando una contraddizione tra i diritti, il lavoro da diritto costituzionale è diventato quasi un’entità metafisica, in pratica sei sempre un cottimista. E poi crisi dei migranti, venti di guerra, informazione assoggettata…

Era così sciocco chi con umiltà parlava di decrescita per prevenire crolli, di una moratoria alle politiche di austerity e di pareggio di bilancio?

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...